Pubblicità

Pubblicità

Arte

La danza… ritrovata. Una settimana per riscoprirla gratuitamente
con il Centro coreografico L’espace

Classica, contemporanea, contact improvisation: lezioni con il metodo DMN nella Settimana della Danza: dal 7 al 12 marzo a Xinergie. Iscrizioni entro sabato 5 marzo.
 E sempre a marzo, la compagnia vola a Carcassonne, unica italiana, per il progetto europeo 
Dance Highways sulla creazione coreografica

Una settimana per riappropriarsi della gioia del corpo e del movimento, per scoprire come la danza appartenga davvero a tutti e non abbia età, sesso, né altri standard imposti dall’alto. Standard che hanno spesso contribuito a indebolire piuttosto che a fortificare, a considerare la danza come qualcosa di altro da sé.

Dal 7 al 12 marzo sarà possibile partecipare gratuitamente alle lezioni del Centro coreografico L’espace, tenute da Giovanni Zappulla, coreografo, danzatore e direttore artistico del centro e da Annachiara Trigili, danzatrice e insegnante. Le lezioni si terranno a Xinergie (piazza Sant’Anna, 3, Palermo).
Dalla danza classica al contact improvisation, passando per il contemporaneo: sarà una scoperta.

“Il nostro corpo contiene già la danza, anche se molti di noi lo hanno dimenticato. Sono stati mesi difficili per tutti, che ci hanno costretto a ridurre al massimo la nostra naturale propensione al movimento. La Settimana della Danza – dice Giovanni Zappulla – è il nostro modo per celebrare una rinascita come gli uomini fanno da millenni: danzando senza costrizioni. Anche chi ha già esperienze si accorgerà che qui si studia a partire da un punto di vista inesplorato”.

Il metodo di riferimento nasce dagli studi ventennali di Giovanni Zappulla, tra Francia e Italia.
La sua Danza Movimento Naturale (https://www.lespacedancecompany.com/danza-movimento-naturale) prende le mosse dall’approfondimento delle tecniche di Isadora Duncan (1877-1827) genio ribelle e danzatrice statunitense, la prima a parlare di movimento interno. Un gesto di armonia tra spirito e corpo, troppo a lungo considerati antagonisti. Un concetto, quello di movimento interno, ripreso anche dalle discipline orientali Taijiquan Chen e Qigong. Un metodo, il DMN che, dopo avere viaggiato per il mondo torna a Palermo, ma non dimenticando mai il confronto con la scena internazionale.

“Dal 1° al 6 marzo saremo a Carcassonne, in Francia – continua Annachiara Trigili – unica compagnia italiana a partecipare al progetto Dance Highways, un network europeo per la creazione di opere coreografiche. Ci confronteremo sui processi creativi in danza con realtà provenienti da Francia, Polonia, Germania, Spagna e Norvegia”.

“Vogliamo – conclude Giovanni Zappulla – sparigliare le carte e connetterci alla danza come la concepivano gli antichi greci. Non è detto, ad esempio, che si debba partire dalla danza classica per essere un bravo interprete: i miei piccoli allievi, più ancora dei miei studi in pedagogia, me lo dimostrano ogni giorno. La gioia e l’impegno devono andare di pari passo”.

Per informazioni e per partecipare alla Settimana della Danza è necessario prenotarsi a xinergiepalermo@gmail.como chiamare il numero 327 943 3563 entro sabato 5 marzo.

Info Giovanni Zappulla e Annachiara Trigili

Settimana della Danza – Il palinsesto

Danza classica adulti (mercoledì 19 – 20.30 – sabato 10 – 11.30)

con Annachiara Trigili

Nata dalla codificazione della Belle Danse per volere di Luigi XIV è diventata in Occidente il più riconosciuto metodo di lavoro coreutico oggi presente all’interno delle compagnie e dei teatri d’opera. La sua evoluzione passa dalla scuola italiana, francese e russa.
Nel nostro metodo, il vocabolario e l’esperienza tecnica riconosciuti a livello internazionale vengono rivisitati secondo una visione olistica coerente alla natura del corpo, in accordo con la sua logica articolare e cinestetica. Annachiara Trigili propone una lezione ludica ed efficace, adatta a chiunque abbia voglia di danzare. O voglia ritrovarla (la voglia e la danza).

Danza contemporanea e contact improvisation (lunedì 19 – 20.30 – venerdì 18.30 – 20.30)

con Giovanni Zappulla

Una pedagogia di scuola francese, eredità degli studi all’accademia di Françoise e Dominique Dupuy (Parigi) e una tecnica specifica frutto di 20 anni di lavoro e di ricerca basata sul metodo Danza Movimento Naturale sono le caratteristiche della danza contemporanea di Giovanni Zappulla.
Un programma vario e articolato alternerà lo studio della tecnica alla sbarra, esercizi al centro, esercizi propriocettivi, improvvisazione e coreografia.
Su questo binario si muove anche la contact improvisation, una forma di movimento che il suo fondatore, Steve Paxton, concepì come uno spazio di interazione spontanea di due o più persone che giocano con massa, momentum e gravità. Impulso, peso e velocità sono comunicati attraverso un punto di contatto fisico che include ascolto reciproco, forza e la sensibilità nell’ascolto e nell’accoglienza dell’altro.

Danza contemporanea livello base per ragazzi dai 7 agli 11 anni (martedì e giovedì 16-17.30)

di Giovanni Zappulla

Uno spazio tutto da vivere per i ragazzi che vogliono iniziare a danzare con… “il piede giusto”.
Grazie agli studi in pedagogia della danza del coreografo Giovanni Zappulla, l’approccio al movimento sarà la naturale risposta del corpo al movimento. Come un gioco, nel senso più autentico del termine: perché il gioco, quello autentico, richiede gioia, concentrazione e raccoglimento perché si trasformi in gioia.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: