Pubblicità

Pubblicità

Arte

Intesa sulla Collezione Kim, Salemi ‘vola’ a New York. Nasceranno un Festival del cinema e un museo dedicato

Uno spazio dedicato per fare conoscere Salemi a New York, ma anche un festival cinematografico e una nuova sezione del polo museale della cittadina trapanese dedicati alla Collezione Kim. Sono alcune delle iniziative previste in base all’intesa che rilancia la partnership tra il Comune, guidato dal sindaco Domenico Venuti, e Yongman Kim, imprenditore coreano che nel 2009 donò alla città la propria collezione di film in VHS e DVD.
          Salemi e la sua storia avranno un loro spazio dedicato al Centro Kim di New York: le brochure e le foto che raccontano della città saranno ospitate nella Grande mela con l’obiettivo di promuovere e valorizzare le eccellenze naturalistiche, artistiche e culturali della cittadina trapanese. Tutto questo con un occhio di riguardo all’iniziativa ‘Case a 1 euro’, portata avanti dall’Amministrazione Venuti. I film della Collezione Kim saranno digitalizzati e – insieme con altri cimeli come foto, copertine prestigiose e biglietti da visita Kim’s Video degli anni ’80 e ’90 – daranno vita al Museo Kim’s video diventando anche perno centrale di mostre, rassegne ed eventi che saranno organizzati negli anni dal Comune di Salemi.
          “Sono lieto di collaborare con il Comune di Salemi per preservare la collezione Kim’s Video e renderla disponibile in futuro al pubblico – afferma Kim -. Ringrazio Salemi, e il sindaco Venuti, per il loro continuo impegno nel trasformare la città in un punto di riferimento culturale internazionale. Spero che il nuovo museo del video di Kim a Salemi susciti grande attenzione attorno a sé per creare un epicentro culturale unico che apra una finestra non solo ai cinefili ma a tutti coloro che desiderano ampliare i propri orizzonti. Sarò entusiasta di andare a Salemi e partecipare alle iniziative. Auguro buona fortuna alla città e attendo con entusiasmo gli sviluppi della nostra partnership”.
          “Salemi punta tantissimo sulla Collezione Kim – afferma Venuti -. Questo accordo rappresenta un primo tassello di un ampio rapporto di collaborazione che punta a far conoscere Salemi nel mondo e a valorizzare al meglio quell’immenso patrimonio culturale affidato da Kim alla nostra città. Ringrazio di cuore Kim che ha creduto nel nostro progetto e nella nostra voglia di fare della sua collezione uno dei punti di forza dell’offerta culturale di Salemi”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: