Pubblicità

Pubblicità

Eventi

Conoscere la Borsa, venerdì 1 aprile gli studenti di tutta Europa tornano a Palermo, in presenza a Palazzo Branciforte

Fare della Borsa un gioco, in cui prevalgano competenze, strategie e soprattutto lavoro di squadra. Il modo migliore per apprendere e applicare concetti astrusi solo se non approfonditi, per imparare a orientarsi in un mondo che, soprattutto oggi, è indispensabile capire.
Ha un’esperienza consolidata il progetto “Conoscere la Borsa”, promosso in Italia da Acri (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio) e sostenuto da 12 delle sue associate che quest’anno ha coinvolto più di 3mila studenti delle scuole secondarie superiori.
Quest’anno sarà Fondazione Sicilia a ospitare l’evento conclusivo europeo dell’edizione 2021 con la cerimonia di premiazione di venerdì 1 aprile a Palazzo Branciforte, a cui parteciperanno i progetti premiati delle scuole secondarie di Italia, Germania, Francia e Svezia.
A fare gli onori di casa sarà il presidente di Fondazione Sicilia, Raffaele Bonsignore, insieme a Giorgio Righetti, direttore generale di Acri e Peter Simon, già europarlamentare, economista e direttore generale di WSBI-ESBG e Gianluca Garbi di Borsa Italiana S.p.A.

Sarà possibile seguire in streaming la cerimonia sul sito e sui canali social della Fondazione Sicilia.

“Il meeting europeo del progetto Conoscere la Borsatorna in Italia dopo diversi anni – afferma il presidente di Fondazione Sicilia, Raffaele Bonsignore – e questo appuntamento per noi ha una doppia valenza. Ripartire finalmente con i giovani di tutta Europa e in presenza e, al tempo stesso, ospitare un’iniziativa che negli anni ha coinvolto migliaia di studenti, facendoli incontrare e confrontare”.

“Attraverso questa originale iniziativa europea – conclude il direttore generale di Acri, Giorgio Righetti – i partecipanti hanno la possibilità di accostarsi in maniera nuova ai temi della finanza, adottando un approccio coinvolgente e partecipativo. Soprattutto, Conoscere la Borsa rende i ragazzi consapevoli che anche la finanza, come tutte le attività umane, è uno strumento che deve essere governato e indirizzato in base a criteri e principi. La forte attenzione al tema della sostenibilità, anche in campo finanziario, rappresenta un insegnamento importante veicolato dal concorso».

Il concorso internazionale online – che quest’anno ha visto la partecipazione di Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Svezia e altri Paesi extraeuropei – offre agli studenti delle scuole secondarie superiori la possibilità di investire un capitale virtuale in Borsa via internet di 50.000 euro in 175 titoli quotati nelle principali Borse europee. 

L’iniziativa è nata per avvicinare i giovani al tema dell’educazione finanziaria attraverso operazioni che vengono eseguite seguendo le quotazioni delle piazze borsistiche reali. L’obiettivo dei ragazzi che concorrono è accrescere il valore del loro deposito attraverso la compravendita di titoli, con un’attenzione particolare agli investimenti sostenibili.

Il principio è quello del learning by doing: attraverso la forma del gioco, la simulazione delle operazioni in titoli permette di acquisire competenze economiche di base e di educazione finanziaria. I ragazzi imparano a reperire e servirsi di informazioni economiche e a giudicarne l’attendibilità sperimentando il rischio, il dubbio e l’incertezza, come anche la soddisfazione di un buon lavoro di squadra.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: