Pubblicità

Pubblicità

Varie

Mete Onlus, Presenta Agenda Attività di Contrasto alla Violenza di Genere

Sono diverse le attività in Agenda Mete Onlus per il contrasto alla violenza di genere, impegno applicato in ambito locale, nazionale ed internazionale ogni giorno dell’anno. Buone pratiche attuate per rispondere ad Agenda 2030 ed alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999.

In occasione del 25 novembre (data designata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite come ricorrenza da onorare) ha invitato i Governi, le Organizzazioni Internazionali e le ONG ad organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno.

La programmazione parte con una nuova Edizione Speciale di “Amore Festival”, che si svolgerà nella Valle del Belice, dal 23 al 26 novembre 2022, dal titolo: “I Diritti Femminili: Conquiste, Negazioni e Libertà”.

L’obiettivo della nostra Organizzazione è affrontare temi come l’autodeterminazione, la consapevolezza, il contrasto ai casi di violenza (fisica, psicologica, sessuale ed economica) e la libertà. Centrale è l’analisi, motivazioni e conseguenze di reati come il Revenge Porn – dichiara Giorgia Butera.

Sarà ospite la giornalista italo/siriana Asmae Dachan (giornalista professionista, fotografa, poetessa e scrittrice italo-siriana). Il 2 giugno 2019 viene insignita del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

L’Edizione di “Amore Festival” rientra nel Progetto Europeo “SuiGeneriSchool to empower parent women to fight gender-based violence – CERV-2021-DAPHNE”, che mira a prevenire e combattere la violenza di genere (GBV), compresa la violenza domestica e la violenza contro i bambini attraverso azioni di individuazione precoce, prevenzione e sostegno alle vittime.

L’intervento è diretto alle donne madri, donne migranti e ragazze giovani che sono vittime o potenziali vittime di violenza nelle province di Palermo, Catania e Ragusa della Regione Siciliana, con un’attenzione specifica rivolta alle situazioni emerse durante il Covid-19, periodo in cui i casi di violenza di genere e di violenza sui minori sono aumentati di oltre il 15 per cento. Capofila è il CISS Ong. Partner: Thamaia – Centro Antiviolenza Catania, Palermo Foto e Mete Onlus.

“Amore Festival”, dal 23 al 26 novembre sarà a Santa Ninfa, a Partanna e a Salaparuta, con una serie di appuntamenti che si svolgeranno tra mattina e pomeriggio, dedicati sia agli studenti che alla cittadinanza (grazie al lavoro svolto in collaborazione con la Referente dell’Organizzazione Sicilia Occidentale, Jana Cardinale), come da programma pubblicato anche sul sito di Mete Onlus a questo link:  https://www.culturaldemocracy.eu/amore-festival-edizione-speciale-valle-del-belice/

La Presidente Giorgia Butera ed il Direttore dell’OIDUR (Osservatorio Diritti Umani Internazionali e Ricerca) Sara Baresi sono appena rientrate da Ginevra, dove sono intervenute 41st UPR Session delle Nazioni Unite su tematiche internazionali, come i respingimenti da parte dell’Algeria verso il Niger. Inoltre, è stata citata la Campagna di Mete Onlus: “Una Bambina Istruita sarà una Donna Libera”.

Altra azione di notevole importanza (avviata in questi giorni) nel contrasto alla violenza di genere è l’approdo nelle Farmacie della Campagna Stop Sexting and Revenge Porn”, grazie all’impegno di UtiFarma, ed al Segretario Nazionale di Federfarma Roberto Tobia, nonché Presidente dei Farmacisti Europei.

Si proseguirà con “Global Moto Rider”, grazie alla collaborazione di Parent To Parent Italia e l‘ASD Motoclub The Others per il loro essere al fianco di Mete Onlus nella tutela dei diritti femminili nazionali ed internazionali.

Il 29 novembre, la Presidente sarà nella Sicilia Orientale per conferenze nelle scuole sull’alto tema delle Spose Bambine e dei Matrimoni infantili forzati. “Un pensiero lo rivolgiamo a Saman Abbas, quale simbolo di un mondo che con ogni forza desideriamo cambiare. Saman è stata uccisa dalla propria Famiglia per essersi ribellata ad un matrimonio forzato. Insieme ai nostri Avvocati, stiamo lavorando alla costituzione in parte civile per il Procedimento Penale di Saman” – conclude.

I Partner di Mete Onlus sono: Silvia Amato Petragnani per Etica Web, Barbara Galli per Talent-Up, Marilina Sclafani per Parent To Parent Italia, Rosa Iudici per Di Marca Services ed Angela Margiotta per Farmaciste Insieme.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: