Pubblicità

Pubblicità

Varie

bambini di Lampedusa donano creazioni in carta ai minori stranieri ospiti dell’Hotspot

Un gesto di solidarietà ed un messaggio di accoglienza e di speranza arriva direttamente dai bambini dell’isola di Lampedusa nei confronti dei minori stranieri ospiti dell’Hotspot ai quali sono state donate una trentina di creazioni di carta raffiguranti una barca con all’interno una persona e delle scritte che rimandano ai concetti di pace, fratellanza e sostegno nei confronti dei più deboli.

I doni, fatti recapitare da un gruppo di ragazzi della biblioteca dell’isola alla cooperativa sociale Badia Grande, Ente gestore dell’hotspot, sono stati poi affidati a Save the Children, che presta la sua attività nella struttura, per intrattenere gli ospiti più piccoli.

La cooperativa sociale Badia Grande, infatti, lo scorso mese di maggio ha aperto una piccola ludoteca all’interno del centro di contrada Imbriacola, dove l’equipe psico-sociale, con la collaborazione di alcune associazioni, si occupa di far giocare, colorare e sperimentare i minori stranieri rendendo il più piacevole e serena possibile la loro permanenza. 

La cooperativa sociale Badia Grande ringrazia i bambini, gli insegnanti e il gruppo di volontari che anima la biblioteca dell’isola per i doni rivolti ai piccoli ospiti. E’ un pensiero che scalda il cuore in un momento in cui le cronache degli ultimi giorni riportano tra le vittime della traversata nel Mediterraneo anche neonati e giovanissimi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: