Pubblicità

Pubblicità

Eventi

Ciao Mauro 2022

C’era un ragazzo che amava i Beatles e i Rolling Stones

È il 34° anniversario dell’omicidio, per mano mafiosa, di Mauro Rostagno. Lo ricordiamo in maniera un po’ diversa rispetto a come siamo soliti fare: il 26 settembre quest’anno coincide con lo spoglio delle elezioni politiche e regionali, e quindi la commemorazione istituzionale, presso la Stele di Lenzi, verrà spostata al giorno 30. 

Resta uguale, invece, anche nella data, il ricordo di Mauro al cimitero di Valderice in cui si metterà in scena il frammento di una riflessione sulla complessità della figura di Penelope e si proporrà la lettura scenica del Cantico delle Creature di Francesco d’Assisi, inno alla vita e alla natura, insieme ad un concerto dell’Orchestra dell’Istituto Comprensivo Dante Alighieri di Valderice. Ma il senso dell’incontro di quest’anno è la riflessione sui venti di guerra che potenti spirano in tutto il mon[1]do, con il conflitto in Ucraina che rappresenta solo il fatto più eclatante e preoccupante. Questo Ciao Mauro è quindi dedicato al tema della pace, tema caro al giovane Mauro e alla sua generazione, dal Vietnam alle tante guerre coloniali del tempo. La visione di quei tempi, rappresentava l’idea sul mondo e sul vivere insieme e in pace che Mauro ha perseguito e difeso per tutta la sua vita, anzi in tutte le sue molteplici e affascinanti vite. Non possiamo non soffermarci, infine, sulla mafia, nel nostro territorio ancora determinante, benché silente, insabbiata, sotto traccia. E lo facciamo dopo aver vissuto una intensa campagna elettorale in cui il tema è stato sottaciuto, mentre politici compromessi con la mafia, e condannati con sentenze definitive, tornavano a far sentire la propria voce e il proprio peso politico. Tutto questo, mentre l’antimafia che ha costituito il nerbo della rivolta sociale dopo le stragi del ’92 appare avvitata su se stessa, se non al centro di indagini giudiziarie infamanti, tanto da convincere che essa debba essere radicalmente ripensata. Su questi temi e con queste riflessioni, ricordiamo Mauro sulla collina, tenendo a mente la frase di Pippo Fava: “A che serve vivere se non si ha il coraggio di lottare?”

Lunedì 26 settembre Ore 11,00 • Cimitero di Contrada Ragosia

CERIMONIA LAICA PER MAURO

Lo incontreremo sulla collina con parole, canti, pensieri e silenzi

NOTE DI LEGALITÀ a cura dell’Orchestra dell’Istituto Comprensivo “Dante Alighieri” di Valderice, con la partecipazione straordinaria dell’ex alunna Aurora Gentile 

Frammenti da “PENELOPE – L’ATTESA” con Maria Pia Pantaleo e Tiziana Ciotta, regia di Eugenio De Martino

Lettura scenica “IL CANTICO DELLE CREATURE DI FRANCESCO, FRATELLO NEL SOGNO” con Pino Calvano

Venerdì 30 settembre Ore 11,00 • C.da Lenzi – Via Mauro Rostagno

ALLA STELE PER MAURO VITTIMA DI MAFIA

I ragazzi delle scuole insieme a tutta la comunità valdericina e trapanese, attraverso i suoi rappresentanti istituzionali, ricordano idealmente il concittadino Mauro Rostagno nel luogo del suo omicidio 

Il programma è stato adattato alle esigenze derivanti dalle elezioni del 25 settembre

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: