Pubblicità

Pubblicità

Arte

Claudia Cardinale in Tunisia per presentare domenica 29 maggio il film “Siciliani d’Africa. Tunisia Terra Promessa” di Marcello Bivona e Alfonso Campisi

Claudia, la grande attrice del cinema mondiale, di origine siciliana, nata in una Tunisia multiculturale, quel paese che ha dato i natali a molte altre star italiane del cinema, dello spettacolo, dello sport… Una Tunisia unica, madre di tutte queste comunità, aperta alle differenze, é di ritorno dopo quattro anni di assenza nel suo paese natale.

Sin da giovane Claudia Cardinale partecipa in Tunisia ad un casting per un cortometraggio intitolato «Anneaux d’or» di René Vautier e quando il film venne presentato al Festival di Berlino, fu immediatamente notata dal regista francese Jacques Baratier, Claudia ottenne cosi’ un piccolo ruolo accanto a Omar Sharif in “Goha” del 1958. Il film vinse il premio della giuria al Festival di Cannes dello stesso anno. Durante la Settimana del Cinema Italiano a Tunisi nel 1957, un anno dopo l’indipendenza del paese dal protettorato francese, Claudia partecipo’ al concorso per la “Più bella italiana di Tunisi”, eletta, vinse come premio un viaggio al Festival del Cinema di Venezia dove fu notata dai produttori cinematografici tra cui Monicelli e ricevette un invito a studiare in Italia al «Centro sperimentale cinematografico».

Oggi la grande diva, si trova a Tunisi, nel suo paese natale, e questo grazie all’iniziativa dell’associazione «Piccola Sicilia», una giovane associazione culturale nata nel quartiere della “Petite Sicile” de La Goulette, città che per secoli, ospito’ tanti disperati siciliani che fuggirono dalla miseria verso la Tunisia. E grazie quindi all’associazione “Piccola Sicilia”, al Comune de La Goulette, al Ministero degli Affari Culturali, al Ministero del Turismo e dell’Artigianato, all’Istituto Italiano di Cultura e all’Ambasciata d’Italia in Tunisia, che Claudia Cardinale ha accettato di venire a trascorrere alcuni giorni nel suo paese d’origine e in particolare a La Goulette, dove la signora Amel Limam, sindaca del Comune, attribuirà domenica mattina alle 11HOO, il nome di Claudia Cardinale a una via del quartiere della «Piccola Sicilia», di questo mitico quartiere della periferia nord di Tunisi.

Il programma di domenica sarà dunque ricco di eventi, a partire dall’inaugurazione della via, passando per la visita al quartiere storico della «Piccola Sicilia» e alla sede dell’associazione. Alle ore 18. 00 presso il “Théâtre des Régions” della Città della Cultura di Tunisi, in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Tunisi, verrà presentato e proiettato in presenza dell’attrice Claudia Cardinale, il film di Marcello Bivona e del trapanese Alfonso Campisi, «Siciliani d’Africa. Tunisia Terra Promessa», un documentario di 76 minuti che vede la partecipazione della stessa Claudia Cardinale e della figlia Claudia Squitieri, figlia del regista Pasquale, insieme ad altri personaggi dell’antica comunità siciliana di Tunisia.

Il film italo-tunisino, già proiettato con grande successo (serate sold-out) nel mese di febbraio al cinema Mad’art di Cartagine e selezionato in numerosi festival internazionali del cinema mediterraneo, è un inno alla Tunisia, paese di accoglienza e di pacifica convivenza tra le diverse comunità e vuol fare ricordare agli italiani e più in particolare a tutti i siciliani che durante gli anni di crisi più nera, la Tunisia ospito’ a braccia aperte questa grande massa del proletariato, integrandolo, riuscendo a coabitare pacificamente malgrado le differnze religiose, linguistiche e culturali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: