Pubblicità

Pubblicità

Teatro

Al Pasqualino gli spettacoli quotidiani, i seminari, la trasferta romana di Outsider Art. E ancora il libro su Pino Daniele e la Notte europea dei musei

Dalla penna di Giusto Lo Dico alla scena: ogni giorno i pupi al Museo

Un punto fermo nella programmazione del Museo Pasqualino: l’appuntamento quotidiano con i pupi.
Dalla penna di Giusto Lo Dico, gli episodi della Storia dei paladini di Francia rivivono ogni lunedì alle 11, e da martedì a sabato alle 17 nella sala teatro del Museo.

Colpi di scena, prodigi, incantamenti e duelli, ma anche personaggi come Carlo Magno, Orlando e Rinaldo, Angelica, il mago Malagigi accoglieranno il pubblico di tutte le età con un’unica indicazione: vietato non sognare.

Biglietto: 10 euro (intero) – 8 euro (ridotto)

Prenotazione obbligatoria al numero 091.32 80 60

Dal 1° maggio e fino al 15 giugno è possibile accedere al Museo e alla sala teatrale solo indossando la mascherina chirurgica, senza più l’obbligo del green pass rafforzato e della mascherina FFP2.

Ambienti, culture, patrimoni, nuovo appuntamento

Nuovo appuntamento, questa settimana, con il ciclo di webinar online Ambienti, culture, patrimoni Politiche e pratiche di tutela – in memoria di Sebastiano Tusa, con il coordinamento di Rosario Perricone e la collaborazione della Fondazione Buttitta.

L’iniziativa è parte del Seminario permanente di Etnografie del Contemporaneodiretto da Rosario Perricone.

Martedì 10 maggio alle 16, Patrizio Scarpellini, direttore del Parco Nazionale delle Cinque Terre, patrimonio culturale Unesco parlerà di Valorizzazione del patrimonio storico e culturale: l’esperienza del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Il seminario sarà liberamente fruibile in diretta streaming sulla pagina Facebook e il canale Youtube del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino e su ZOOM previa iscrizione (obbligatorio per la richiesta di riconoscimento crediti e attestati con ore di frequenza): https://us06web.zoom.us/meeting/register/tZ0oduqoqzojHtA7V1q9M2OLSTCQWayYQQcq

Giovanni Bosco. Dottore di tutto”, trasferta romana
per l’Osservatorio Outsider Art

Si terrà a Roma, al Sic12/artstudio (Via Francesco Negri 65), giovedì 12 maggio alle 19.30, l’incontro dedicato a Giovanni Bosco. Dottore di tutto, in cui la storica dell’arte Eva Di Stefano guiderà il pubblico alla scoperta dell’Art Brut dell’artista Bosco e, con l’occasione, presenterà l’ultimo numero della rivista Osservatorio Outsider Art, il numero 23.
Seguirà la proiezione del film documentario “Giovanni Bosco. Dottore di tutto”, prodotto dal collettivo ZEP.

L’ambiente, la crisi, le prospettive, secondo appuntamento con Trame ecologiche

Si chiama Trame ecologiche: teorie, rappresentazioni, resistenze il nuovo ciclo di seminari sulla crisi ambientale, parte del seminario permanente Etnografie del contemporaneo.

Fino al 15 giugno in presenza nell’aula Blu Cobalto dell’Accademia di Belle Arti di Palermo (Cantieri Culturali alla Zisa), si parlerà di nuove e diverse ecologie attraverso molteplici e interdisciplinari visuali. 

Venerdì 13 maggio alle 15Cecilia Guida interverrà su Arte, comunità e spazio pubblico.

Yes I know… Pino Daniele rivive nel libro di Aymone al Museo delle Marionette

Verrà presentato al Museo delle Marionette, sabato 14 maggio alle 18, il volume del giornalista e critico musicale Carmine Aymone Yes I know… Pino Daniele. Tra pazzia e blues: storia di un Masaniello newpolitano (Hoepli).

Un percorso che, attraverso racconti, aneddoti, testimonianze e citazioni, racconta la vita di uno straordinario artista, scomparso troppo presto. Insieme all’autore sarà presente Alfredo Paixao, bassista, polistrumentista e compositore di Rio de Janeiro che con Daniele ha suonato tante volte, incidendo 12 dischi tra studio e live. Interverranno Antonino BlandoSergio Bonanzinga e Giovanni Vacca.

Notte europea dei Musei, sabato al Pasqualino visita e spettacolo

La settimana del Pasqualino si chiude con la Notte europea dei musei, ancora sabato 14 maggio.
Dalle 19 alle 24 (ultimo ingresso alle 23.30) sarà possibile visitare il museo e le sue meraviglie al costo di 3 euro.
I visitatori potranno accedere alle sale espositive e scoprire o riscoprire autonomamente la collezione del Museo che ospita oltre 5000 opere, dall’Italia e dall’estero. Tra queste, la più vasta collezione di pupi siciliani e i materiali utilizzati nelle altre tradizioni del teatro di animazione che sono state dichiarate dall’UNESCO “Capolavori del patrimonio orale e immateriale dell’umanità”: il Ningyo Johruri Bunraku giapponese, il Wayang Kulit indonesiano, lo Sbek Thom cambogiano, il Namsadang Nori – Kkoktu-gaksi Norum coreano, il Karagöz turco e le Rūkada Nātya dello Sri Lanka.
Sono inoltre in mostra le marionette e le scenografie create da artisti contemporanei quali Tadeusz Kantor, Enrico Baj e Renato Guttuso nonché le figure animate di diversi Paesi del mondo, fra cui Vietnam, Cina, Myanmar, India, Corea.

Si potrà poi partecipare allo spettacolo delle 21.15 al costo di 5 euro, fino a esaurimento posti.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: