Pubblicità

Pubblicità

Eventi Libri

Il 21 agosto l’ultimo appuntamento di Terrazza d’Autore 2023 con Ivana Margarese e Nina Nocera e il libro “Tra amiche”

L’amicizia tra donne sarà la protagonista del sesto ed ultimo incontro dell’edizione 2023 di Terrazza d’Autore, la rassegna letteraria curata da Ornella Fulco e Stefania La Via che si svolge, anche quest’anno, al Teatro Comunale “On. Nino Croce” di Valderice (TP).Nell’immaginario collettivo, la solidarietà di genere è un privilegio maschile mentre i rapporti tra donne vengono interpretati alla luce di una presunta rivalità femminile. Nel canone dei trattati tradizionali sull’amicizia, da Aristotele a Bataille, i legami femminili non trovano accoglienza. “Tra amiche” nasce, quindi, come esigenza spontanea derivata dall’urgenza di smontare teorie e visioni riduttive, ricostruendo i percorsi di diverse amicizie esemplari al femminile. Partendo dal mito, con un incontro immaginario fra Cassandra e Ifigenia, fino alla contemporaneità, attraverso la ricostruzione di una reale vicenda di solidarietà tra donne accaduta a Palermo. Tra questi due poli, altri contributi, tra saggistica e narrativa o al confine fra i due mondi, nei quali le scrittrici riunite in questo progetto indagano, attraverso un’analisi delle esperienze di modelli femminili a loro cari, l’interazione fra idee e relazioni affettive. Un modo per dimostrare che i sodalizi fra donne sono, da sempre, un terreno fertile per l’ispirazione creativa. A conversare con Ornella Fulco e Stefania La Via saranno due delle autrici, Ivana Margarese e Nina Nocera. Appuntamento, dunque, al 21 agosto alle 19 al Teatro Comunale di Valderice. Ingresso libero. Ivana Margarese è fondatrice e direttrice editoriale della rivista “Morel, voci dall’isola”; insegna Filosofia e Scienze umane nei Licei. Ha conseguito un dottorato e un post dottorato in Studi culturali ed è stata docente a contratto di Teoria della letteratura all’Università degli Studi di Palermo. Ha curato “Ti racconto una cosa di me” (Edizioni di passaggio 2012), “I miti allo specchio” (Mimesis 2022) e “Tra amiche” (Les Flaneurs, 2023). Ha pubblicato racconti nelle antologie “Non ti resisto” (2017), “Anatomè” (2018) e “L’ultimo sesso al tempo della peste”, a cura di Filippo Tuena (2020). Fa parte della Società italiana delle letterate e cura una rubrica per la rivista “Leggendaria” dedicata alle voci dalla Sicilia. Nina Nocera vive a Palermo dove svolge la professione di docente di Letteratura italiana e Latino. Saggista nell’ambito della critica letteraria, ha pubblicato una monografia dal titolo “Angeli sigillati. I Bambini e la sofferenza nell’opera di F.M. Dostoevskij (FrancoAngeli, 2010, finalista al Premio Carver 2022), “Metafisica del sottosuolo – Biologia della verità fra Sciascia e Dostoevskij” (Divergenze, 2020, finalista al premio Carver 2022 e al premio Etnabook 2022) e “Il poema del Grande Inquisitore: fra Teodicea e Modernità” (AA.VV., Castelvecchi, 2023); suo il saggio su Marina Cvetaeva e Sonja Golliday in “Tra amiche” (Les Flaneurs edizioni, 2023). È autrice di contributi critici su riviste specializzate come Kaiak-A philosophical Journey, Il Maradagàl, Kainos, Antinomie, Limina, Kobo. Ha pubblicato racconti in antologie letterarie: “Son” (Maradagal, 2020); “La dama col pangolino” in “Gli appetiti del pangolino” (Ed Ex-libris 2021); “Cunto di scirocco“ in “Palermitani per sempre” (Ed. Della sera, 2022), “Al suono delle zucche spiaccicate”, in “Live. Racconti di vita e di concerti” (Arcana, 2023), “Dialogo tra i personaggi di un racconto che cade a pezzi e il loro statuto narrativo” in “Bottega di narrazione” (di Giulio Mozzi).Gestisce il blog letterario Bibliovorax (www.bibliovorax.it) ed è direttrice editoriale della rivista “Augeo – quaderno di scienze umane” (Divergenze), scrive sulla pagina “Cultura Italia- Russia”, dedicata alla divulgazione della cultura e della letteratura russa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: