Pubblicità

Pubblicità

Varie

La “Casa del Soccorso e della Speranza” a Guidaloca e un eremo con la Chiesa della SS. Trinità a Inici: Castellammare del Golfo in lutto per la morte di Biagio Conte

«Castellammare del Golfo in lutto per la morte di Biagio Conte, ringrazia fratel Biagio per la missione di vera speranza e carità portata avanti anche nel nostro territorio con la “Casa del Soccorso e della Speranza” e in zona Inici con il suo eremo e la Chiesa della SS. Trinità: la sua accoglienza e il senso fraterno del suo sorriso non si spegneranno mai. Lo ricordiamo sorridente l’ultima volta, nel 2020, che venne a trovarci al Comune per chiederci ancora di “donare per ricevere”. Continueremo a farlo».   

Così il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzodopo la morte, a causa di un tumore, di Biagio Conte il missionario laico che si prendeva cura degli ultimi e che nella cittadina trapanese aveva creato una casa di accoglienza in contrada Ciauli e un piccolo eremo in zona Inici. 

«La scomparsa di fratel Biagio è un grande dolore per l’intera comunità di Castellammare del Golfo ma il suo insegnamento indica che la strada è quella di dare amore, rispettare l’altro e aiutare i più deboli. Continueremo a farlo sostenendo la missione perché -dice il sindaco di Castellammare del Golfo, Nicolò Rizzo- la strada tracciata della fratellanza e pace è il più grande esempio che potesse lasciarci. Saranno in tanti, lo sappiamo, a raccogliere il suo testimone e proseguire la sua opera, beati per averlo conosciuto. Grazie fratel Biagio!».   

Cordoglio espresso anche dal presidente del consiglio comunale Mario di Filippi per conto dell’intero consesso civico di Castellammare del Golfo   

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: