Pubblicità

Pubblicità

Libri

Lo scrittore Luigi La Rosa presenta a Trapani il suo libro dedicato al grande autore francese

Sul finire dell’estate e di un amore malinconico, il protagonista di “A Parigi con Marcel Proust” rilegge la vita del grande scrittore francese alla luce dell’infanzia angosciata, della giovinezza sognante e timida, degli amori sofferti e totalizzanti, del desiderio impetuoso e soprattutto attraverso i luoghi che segnarono la biografia dell’autore, ridefinendone il rapporto con Parigi e con le sue fascinazioni. Le case di famiglia, i quartieri, i salotti eleganti, la frivolezza mondana sconvolti dall’irrompere della guerra e dai ritmi travolgenti della modernità sono le tappe di un itinerario avvincente e intenso che, di pagina in pagina, elegge la creazione letteraria a imperativo assoluto.

Il nuovo libro di Luigi La Rosa sarà presentato a Trapani il prossimo 7 gennaio, alle 17.30, a Villa Pampalone, in via Nicolò Rodolico (nei pressi di LIDL) con ingresso gratuito. A conversare con Luigi La Rosa saranno Ornella Fulco e Stefania La Via, promotrici e organizzatrici della nota rassegna letteraria Terrazza d’Autore. A seguire, al pubblico presente, sarà offerto un tè dal “sapore” proustiano.

Con “A Parigi con Marcel Proust” La Rosa consegna al lettore un ritratto fedele dell’artista ma anche una testimonianza sull’uomo e sul genio, forse il massimo al quale la Francia abbia dato i natali. Il talento e la solitudine del quotidiano, le difficoltà e le epifanie dello spirito, gli abbagli, i segreti, le malattie e le iperboli compongono la storia di un’esistenza tormentata, sempre ai limiti dell’eccesso, irrinunciabilmente devota alle ragioni della parola, della voce che si muta in racconto.

“A Parigi con Marcel Proust” è, prima d’ogni cosa, un atto d’amore per il padre della Recherche, un seducente invito al lettore contemporaneo a riscoprirne il mistero, le peripezie, l’appassionante geografia.

Luigi La Rosa è siciliano, vive tra Catania e Parigi. Collaboratore di riviste e quotidiani, ha curato per Rizzoli-Bur numerosi volumi e raccolte saggistiche. “Solo a Parigi e non altrove” e “Quel nome è amore” sono apparsi per i tipi di Ad est dell’equatore. Si è occupato della sezione letteraria della guida verde di Parigi di Touring Club. Per l’editore Piemme ha pubblicato “L’uomo senza inverno” (finalista Premio Minerva) e “Nel furor delle tempeste”, dedicato al grande compositore Vincenzo Bellini (vincitore del Premio Elmo).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: