Pubblicità

Pubblicità

Libri

Max Firreri e Francesco Mezzapelle presentano “Mazara rapita”, domenica 28 agosto al Baglio Anselmi alla rassegna “Loft Cultura, Parole e LIbri”

Dopo il successo di ieri sera nel Giardino storico dei rinnovati allestimenti museali del Baglio Anselmi, al Parco Archeologico di Marsala, per la presentazione del nuovo libro di Francesco Bozzi “Filosofia del suca”, cui ha partecipato anche il comico Angelo Duro, si terrà domenica 28 agosto, sempre alle ore 19, la seconda presentazione inserita nel cartellone della seconda edizione della rassegna  “Loft Cultura – Parole e Libri”, organizzata dall’Associazione ‘Ciuri’, in collaborazione con la Libreria Mondadori di Marsala e il patrocinio della Regione Siciliana – Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana – del Comune di Marsala e del Parco Archeologico Lilibeo Marsala. 

Ospiti dell’incontro saranno i giornalisti Max Firreri e Francesco Mezzapelle, autori del libro “Mazara Rapita”, edito da Uila Pesca: un saggio dal taglio giornalistico che, partendo dalla nota vicenda del sequestro dei 18 pescatori componenti dell’equipaggio del motopesca “Antartide”, tenuto sotto sequestro dalle autorità libiche per 108 giorni, dal 1° settembre al 17 dicembre 2020, analizza la difficile situazione della marineria mazarese, gettando uno sguardo attento, appassionato ma anche preoccupato, su un comparto pesca che ha vissuto anni d’oro ormai lontani. Centotrenta pagine che raccontano, passo dopo passo, una storia lunga 108 giorni. Una storia di cronaca che ha scosso l’opinione pubblica italiana e che ha lasciato un segno profondo nelle famiglie dei pescatori sequestrati (8 italiani, 6 tunisini, 2 indonesiani e 2 senegalesi) e nella stessa comunità di Mazara del Vallo. Max Firreri e Francesco Mezzapelle hanno seguito sul campo tutto ciò che è successo nei tre mesi, incontrando i familiari anche nelle loro case. «Il libro non è un romanzo – spiegano gli autori – ma un racconto appassionato di ciò che è successo in quei 108 giorni: dalle proteste in aula consiliare alle donne che hanno deciso di recarsi a Roma e incatenarsi davanti la sede del Parlamento, l’impegno della Diocesi a sostegno delle famiglie, quello dei sindacati». 

“Ci ritroviamo al Parco domenica per il secondo dei nostri tre incontri letterari – dice Jana Cardinale, curatrice della rassegna – per conoscere una storia drammatica dei nostri tempi. Il 2 settembre, infine, ospiteremo ancora Luciano Ricifari, che già lo scorso anno ci ha emozionato con la sua straordinaria esperienza da medico, che presenterà il suo nuovo libro. Ringraziamo quanti sono stati e saranno con noi in questi momenti di condivisione e riflessioni sull’attualità e sulla vita, chi sostiene e patrocina la rassegna e chi ci accoglie nel bellissimo e curato Giardino di Baglio Anselmi”. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: