Pubblicità

Pubblicità

Arte Eventi

Termini Imerese, Vincenzo la Barbera e la sua Scuola: visita guidata ai dipinti della città bassa alle “Notti di BCsicilia”

Nell’ambito della manifestazione “Le Notti di BCsicilia” si terrà giovedì 25 agosto 2022 a Termini Imerese l’iniziativa “Vincenzo la Barbera e la sua Scuola: visita guidata ai dipinti della città bassa”. L’appuntamento è alle ore 21,30 presso la Parrocchia della Consolazione in via del Santuario della Consolazione. Dopo la presentazione di don Enrico Campino, Parroco del Santuario della Madonna della Consolazione, e di Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale BCsicilia, inizierà la visita che sarà guidata dallo Storico del territorio Antonio Contino e dall’Architetto Cosimo Serio. La manifestazione è promossa dalla Sezione locale di BCsicilia di Termini Imerese, in collaborazione con il Santuario Madonna della Consolazione e il Centro Studi Nostra Signora della Consolazione. Per informazioni: Email: segreteria@bcsicilia.it – Tel. 346.8241076 – Fb: BCsicilia – Tw: BCsicilia.
Vincenzo La Barbera, architetto civico, ingegnere militare, e pittore (Termini Imerese, 1577 – Palermo, 1642) fu un importante esponente del manierismo siciliano, con una particolare empatia per la pittura nordica che traspare dal gusto per il dettaglio, per i paesaggi fortemente naturalistici e per la forte introspezione psicologica dei personaggi. Il La Barbera, appartenente ad una famiglia termitana di origini liguri, fu allievo e genero dell’architetto, pittore, scenografo e cartografo Antonino Spatafora (Palermo, 1552/53 – Termini Imerese, 22 Giugno 1613). Egli continuò ed ampliò la scuola artistica fondata dallo Spatafora nella cittadina imerese, dandole una impronta fortemente personale. Suo stretto collaboratore in questa impresa dovette essere il cognato Nicasio Azzarello (Caccamo, doc. 1613-1623), anche egli pittore ed architetto, del quale esiste sinora una sola opera documentata. Discepoli del La Barbera furono sicuramente i pittori Francesco La Quaraisima (Termini Imerese, 1591- 1668) e Silvestre Di Blasi (Termini Imerese, 1600 –1636), come testimoniano le fonti documentarie e le loro opere prevalentemente di ambito chiesastico.
L’itinerario si prefigge di rivalutare e far conoscere agli appassionati di arte siciliana alcuni dei dipinti più emblematici della scuola labarberiana termitana che sono conservati nelle chiese di Termini Bassa.
La passeggiata prevede la visita alle opere ospitate in quattro chiese: Chiesa Madonna della Consolazione. Silvestre Di Blasi, la Vergine con il Bambino, S. Anna e S. Gioacchino (1626); ChiesaMadonna del Carmelo: Vincenzo La Barbera, Deposizione di Cristo (1605, da S. Francesco di Paola); Albero Genealogico di Maria (1610?); Nicasio Azzarello e Francesco La Quaraisima, Annunciazione (1616); Francesco La Quaraisima, Sacra Famiglia con S. Giovannino (1617); Chiesa dell’Itria: Antonino Spatafora (attr.), Madonna dell’Itria (fine sec. XVI); Chiesa di S. Bartolomeo: Vincenzo La Barbera (attr.), Madonna Visita Poveri (post 1602 ante 1616, da S. Andrea).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: