Pubblicità

Pubblicità

Teatro

Una settimana di spettacoli al Museo e in giro per la Sicilia: in compagnia di Rinaldo, Ferrazzano e Colapesce

Lealtà, duelli, incantamenti, magie e colpi di scena. Un rito collettivo che si ripete e nel suo farsi si rinnova, l’appuntamento quotidiano e dal vivo con i pupi del Museo Pasqualino, ogni lunedì alle 11, e da martedì a sabato alle 17in Sala teatro.

In scena vicende narrate da Giusto Lo Dico nella sua Storia dei paladini di Francia, e con queste Carlo Magno, Orlando e Rinaldo, Angelica, il mago Malagigi, in uno spettacolo sempre diverso e avvincente.

Biglietto: 10 euro (intero) – 8 euro (ridotto)

Prenotazione obbligatoria al numero 091.32 80 60

La Francia sotto assedio di Franco Cuticchio

Fino a settembre, presso il Teatro dei pupi Kemonia (via dei Benedettini, 9, Palermo) si terrà una rassegna di spettacoli di Opera dei pupi a cura dell’Associazione culturale Francesco Cuticchio.

Tutti gli spettacoli sono in collaborazione con l’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari e con il contributo del Ministero della cultura Servizio II Ufficio UnescoMinistero della cultura Direzione generale Spettacolo e dell‘Assessorato del turismo, sport e spettacolo della Regione Siciliana.

Lunedì 25 e dal 27 al 31 luglio alle 16.30 sarà la volta de La Francia sotto assedio.

È possibile prenotare online fino a 48 ore prima dello spettacolo sul sito www.operadeipupi.it. oppure chiamando il teatro al 351 5490399. La prenotazione è valida fino a 30 minuti prima dello spettacolo.

A Parigi, l’imperatore Carlo Magno è preoccupato per l’assedio del terribile esercito guidato dal re africano Miriante. Carlo Magno riunisce così il Consiglio chiamando a raccolta i cavalieri più valorosi del suo esercito e comunica loro che, in assenza del Capitan generale e nipote Orlando, sarà Rinaldo, secondo paladino di Francia, a condurre gli uomini in battaglia. Al primo assalto, il nemico viene messo a dura prova dal valore dei francesi e Rinaldo, facendo breccia tra le fila, incontra il re Miriante, lo affronta in duello e lo costringe a cercare riparo nel bosco. Mente insegue il re in fuga, Rinaldo si imbatte in un terribile serpente velenoso che fa sì che Miriante riesca a fuggire.
Frattanto, il mago Malagigi, il mago difensore della cristianità, riceve la visita del diavolo Nacalone che lo informa che il nipote Rinaldo, in cerca di Miriante, incontrerà il cugino Orlando, che sta accompagnando la principessa Angelica nelle sue terre.
Tra i due, entrambi innamorati della donna, avrà luogo un duello. Malagigi parte allora per impedire lo scontro. Come predetto da Nacalone, Rinaldo si imbatte in Orlando e Angelica e ha inizio il duello. Con tempismo perfetto, il mago Malagigi riesce però a interrompere lo scontro e ricorda loro il giuramento fatto all’imperatore Carlo Magno: combattere per la difesa del regno. I due rientrano dunque in Francia dove, sprezzanti del pericolo, corrono incontro al nemico per dar prova del loro valore. Provocano all’esercito nemico numerose perdite e, nello scontro con Miriante, Orlando lo sconfigge in nome del regno di Francia.

I fratelli Napoli raccontano Colapesce… e l’esperienza diventa immersiva

Trattandosi della storia di Colapesce, quella ad opera dei fratelli Napoli non può che essere una performance di tipo… immersivo.

Un’esperienza unica per chiunque vi prenderà parte, e verrà avvolto nella storia siciliana di fine ‘800 tra musica, teatro, luoghi indimenticabili.
Al molo di scalo Mandrie (piazza dei due Mari) di Portopalo di Capo Passero ci si trasferirà sull’isola, in un percorso di 700 metri immerso nella natura fino alla Fortezza Spagnola. Qui, si entrerà in punta di piedi nella storia di un piccolo villaggio di pescatori in cui l’annessione al Regno d’Italia, le delusioni e le speranze, la povertà di molti e la capacità imprenditoriale di pochi, diventano il contesto ideale per raccontare l’atto eroico di un giovane uomo, “figlio del mare”, che s’immola per sorreggere la sua terra.

Tra le cialome dei tonnaroti, le litanie delle donne rimaste a terra, i racconti dei pupari che incantano piccini e grandi con storie fantastiche.

Il trasbordo all’isola di Porto Palo di Capo Passero ha un costo di €6.00 A|R a persona).

I biglietti al link: https://www.liveticket.it/colapescelaleggendasullisola 

Muti cu sapi u jocu, continua il tour di Provinzano

Dopo Comu veni Ferrazzano, ormai un classico del regista e attore Giuseppe Provinzano, coprodotto dal Museo Pasqualino e dall’Associazione Babel, sarà la volta di Mutu cu sapi u jocumercoledì 27 luglio alle 19.30 a Serradifalco (Caltanissetta) per Performare Festival e domenica 31 luglio, ancora alle 19.30, a Castroreale (Messina) con Incastro-Fest.

Mutu cu sapi u jocu

È il terzo capitolo che conclude P3-coordinate popolari, la trilogia che ha declinato attraverso i linguaggi scenici contemporanei il patrimonio drammaturgico di Giuseppe Pitrè. Una performance multidisciplinare tra narrazione e danza contemporanea, dove a Ferrazzano -personaggio dell’opera di Pitrè, trait d’union della trilogia, è dato il compito di condurre lo spettatore tra giochi di strada, in una piazza simbolica che è tutte le piazze del mondo.
Un esperimento multidisciplinare che trova le sue radici drammaturgiche nella raccolta dei Giochi fanciulleschi di Giuseppe Pitrè, un testo che racconta regole, dinamiche e curiosità di quei giochi sociali che hanno animato la vita dei più piccoli e che si muovono oggi in assoluta controtendenza nei confronti delle nuove generazioni troppo attratte dal gioco virtuale. Un lavoro che vuole invadere gli spazi non convenzionali: spazi vuoti che, alla fine, resteranno pregni della necessità di recuperare il valore sociale di un gioco.

Stanze al Genio e Museo Pasqualino, si può entrare con un biglietto unico

Grazie a una convenzione tra due tra le più belle realtà cittadine, sarà possibile acquistare un biglietto unificato per visitare il Museo delle Maioliche “Stanze al Genio” e il Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino.

Il prezzo del biglietto è di 12 euro e dà la possibilità di apprezzare la collezione di pupi, marionette, ombre provenienti da tutto il mondo del Pasqualino e, attraverso una visita guidata, la collezione di maioliche, al piano nobile di Palazzo Torre Pirajno. Nel percorso sono presenti collezioni minori che riguardano stoviglie Florio, formelle di terracotta, cancelleria d’epoca, vecchi giocattoli e scatole di latta.

Per le visite, il Museo delle Marionette seguirà il consueto orario di apertura: lunedì e domenica dalle 10 alle 14; dal martedì al sabato dalle 10 alle 18.

Il Museo delle Maioliche “Stanze al Genio” organizza visite guidate dal martedì al venerdì in tre turni: 16-16.40-17.20; il sabato 10-10.40-11.20; pomeriggio (ad esclusione di agosto16-16.40-17.20; domenica 10-10.40-11.20.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: