Pubblicità

Pubblicità

Eventi

“A tutto sport”: unire diverse discipline per creare una vera festa dei giochi all’aperto

Lo sport al centro di tutto: questa è la filosofia che ha portato alla nascita di “A tutto sport”, evento che si svolgerà a San Vito Lo Capo dal 21 al 25 aprile. Una grande festa che unisce numerosissime discipline che, troppo spesso, vengono catalogate come “minori” solo perché il giro d’affari non è milionario. In questi sport, però, si trova spesso la passione che contraddistingue l’associazione “Kubo Eventi” – presieduta da Giacomo Mineo – che organizza, insieme al Comune di San Vito Lo Capo, cinque giorni di festa nei campi sportivi di via Faro e sulla spiaggia di fronte. Tra le tante iniziative, tornerà a San Vito Lo Capo anche l’hip hop. «Questo è un evento fondamentale perché crea collegamenti tra le persone – afferma Sofia La Corte, rappresentate della ASD Hip Hop Movement e istruttrice della Black Palace Hip Hop School – . Crea divertimento grazie all’aggregazione sociale. Sport e danza si uniscono grazie alla danza eliminando differenze tra classi sociali, differenze di età e di razza. Questo ci permette di sentirsi bene all’interno di una comunità». Tante saranno le novità per questa categoria: «C’è tanto spettacolo ma anche tanto sport in quello che facciamo: abbiamo incluso la Break Dance che da Parigi 2024 sarà attività olimpionica, la preparazione fisica per una coreografia da 2 minuti è pari ad una preparazione di un atleta di qualsiasi altro atleta. Le ore passate in sala sono tante e bisogna continuamente aggiornarsi. È una danza urban che si evolve giorno dopo giorno». Ad “A tutto sport” saranno presenti gruppo di ballo da tutta la Sicilia e rappresenti italiani e la Hip Hop Movement regalerà una borsa di studio da 600€ per il vincitore del “Battle mix style 1vs1”. Insomma, uno spettacolo assicurato.

Ma la manifestazione che aprirà il cartellone estivo degli eventi di San Vito Lo Capo prevede altri numerosi sport come scherma, pattinaggio a rotelle, danze sportive, tennis, boxe, kick boxing, braccio di ferro, tennis da tavolo, twirling, agility dog, e tiro alla fune. Tra le grandi novità arriva anche l’equitazione con tre eventi: il barrell, il western e l’ippoterapia. «Per noi sarà un debutto – afferma Fabio Caltagirone, presidente F.T. Western Trapani -, la nostra associazione da diverse sfaccettature e ci piace fare sport a 360°. Sarà una bella esperienza poter condividere questa avventura con gli altri sportivi e con tutto il pubblico che sarà presente a San Vito Lo Capo. Sarà, inoltre, una opportunità per chi si vuole avvicinare al mondo del cavallo. Numerosi sono gli aspetti: poteremo a San Vito Lo Capo il barrell on the beach, cioè una gara a tempo dove i cavalli devono girare intorno a dei bidoni. Una esibizione aperta a tutti. Inoltre, realizzeremo anche una esibizione di Gimkana Western». La Gimkana western è una prova di abilità e velocità a cavallo in cui il binomio deve eseguire nel minor tempo possibile un percorso obbligato dove sono inserite delle difficoltà. Gli ostacoli riproducono situazioni che ogni cavaliere può incontrare durante una passeggiata in campagna. Infine, ci sarà anche un momento dedicato ai disabili con la ippoterapia.

La manifestazione “A tutto sport” ha lo scopo di promuovere le discipline sportive “minori”, meno popolari tra i giovani e poco pubblicizzate dai media, ma che svolgono un ruolo importante per migliaia di ragazzi che partecipano alle gare, agli allenamenti con tanto sacrificio, anche delle loro famiglie, senza dimenticare i presidenti ed i dirigenti delle ASD che si prodigano per organizzare eventi, tra mille difficoltà a causa della ristrettezza economica. L’evento è organizzato in collaborazione con la Editori Trapanesi, la Cooperativa Badia Grande, la Società Mediterranea Medici Sportivi, la Us Acli Trapani e il Conad “La porta di San Vito”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: