Pubblicità

Pubblicità

Arte Eventi Musica

“U scrusciu di Castellammare”: da aprile a ottobre musica, cultura, arte, spettacolo, presentati alla Bit con le immagini delle bellezze castellammaresi

“U scrusciu di Castellammare”: cita Camilleri e fa risuonare il fruscio delle onde il programma predisposto dall’amministrazione comunale di Castellammare del Golfo.

Da aprile ad ottobre musica, cultura, arte, spettacolo, con più eventi che saranno presentanti, con le immagini delle bellezze castellammaresi, alla Borsa internazionale del turismo, dal 10 al 12 aprile a Milano.

Dopo la Bit le date, location ed eventi in dettaglio saranno illustrati il 14 aprile nel corso di un’apposita conferenza stampa a Castellammare indicando quanto approvato dalla giunta l’11 marzo.

Toccando più aree cittadine, dal centro città alla terrazza sul mare di piazzale Stenditoio, passando da piazza Petrolo all’arena delle rose per raggiungere la spiaggia Playa e Scopello, si inizia a fine aprile con la borsa del vino italo-francese “San Vincenzo Castellammare” nata dopo il gemellaggio tra Castellammare del Golfo e Beaune, città francese nota per l’arte fiamminga e capitale dei vini di Borgogna (nel dipartimento Cote d’Or).

Tre giorni, con il 27 aprile aperto al pubblico, di incontri e scambi tra produttori, importatori, distributori, ristoratori, giornalisti, professionisti del settore e consumatori francesi e italiani, degustazioni, workshop, show-cooking.

Quindi a maggio un evento dedicato ai libri per ragazzi e la premiazione della persona dell’annoGiugno si aprirà con la seconda edizione di “Disabilidamare” che, come lo scorso anno, promuove lo sport inclusivo con stage e attività proposte a persone diversamente abili sulla spiaggia di Castellammare del Golfo. 

A seguire la mostra mercato “Sicily food festival”, enogastronomia cabaret e musica con Jaka, We Man, Jack and the starlighters e la premiazione della decima edizione del Premio Mediterraneo Packaging, rivolto alle aziende produttrici e di imbottigliamento di vino, olio, distillati, liquori, birrifici artigianali e beer firm dei Paesi europei.

Tra luglio ed agosto più manifestazioni ed iniziative: “A scuola d’art brut” con mostre ed altri momenti dedicati all’artista castellammarese Giovanni Bosco, il concerto del rapper Bresh, il festival internazionale della danza, incontri, workshop ed esibizioni di jazz. 

Il format “l’arte è fimmina” prevede street art, talk show ed incontri musicali, ed a fine luglio la musica dance, il folk, il soul e il blues nei concerti a mare.

 Ad agosto il laboratorio teatrale “ciatu meu” e l’imperdibile concerto di Carmen Consoli con il suo tour “volevo fare la rock star” che toccherà solo altre due tappe siciliane oltre Castellammare del Golfo: Noto e Taormina.

Da non perdere il laboratorio cinematografico estemporaneo di corti in programma a settembre mentre “Palamitart”, evento enogastronomico sul pesce povero e l’arte, è previsto ad ottobre.   

«Il cartellone che presentiamo in anteprima alla Bit di Milano e che subito dopo sarà illustrato in città, è ricco di iniziative che qualificano Castellammare per le proposte che non puntano solo sul mare, ma sulla valorizzazione dell’arte e degli artisti siciliani tramite la cultura -affermano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore al Turismo Maria Tesè-, il cinema, i prodotti enogastronomici tipici, le tradizioni popolari, per essere promotori di bellezza artistica e creare esperienze di viaggio da ricordare. Per non dimenticare u scrusciu di Castellammare».

«Il programma predisposto ha un preciso filo conduttore ed uno scopo didattico che punta a fare di Castellammare del Golfo un centro di formazione del talento artistico siciliano. Per questo ci apriamo alle mostre studio, agli esperimenti teatrali, agli open stage, ai laboratori che valorizzino gli artisti siciliani che meritano più spazio di quanto abbiano. Siamo poi attenti ed aperti all’inclusione, alle pari opportunità, allo sport che genera uguaglianza. Non tralasciamo – concludono il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore al Turismo Maria Tesè- la musica di qualità, basta citare Carmen Consoli e gli altri importanti e graditi ospiti, ma anche le tante attività culturali in programma».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: