Pubblicità

Pubblicità

Varie

Gli alunni dell’Istituto ‘Florio’ hanno piantumato sabato venti alberi nella montagna ericina. Amore per l’ambiente e ricordo di due compagni

Un’iniziativa che ha voluto coniugare il rispetto per l’ambiente, e la memoria. Gli studenti della 5^A dell’Istituto Superiore ‘I. e V. Florio’ di Erice, hanno piantumato sabato mattina venti alberi nella montagna ericina, per rimboscare ciò che la mano dell’uomo ha distrutto, e nel rinnovare la vita hanno ricordato due compagni che faranno per sempre parte della comunità: Aldo e Gianluca. Un’operazione volta alla tutela dell’ambiente, e al ricordo, voluta dagli studenti e accolta dalla scuola e da Legambiente, che più volte si sono trovate ad operare in sinergia. Il tutto si è svolto su Area Demaniale, in Zona Runzi, a Erice. La proposta di Legambiente si è agganciata al lavoro fatto in occasione della manifestazione del 20 e 21 novembre scorso, ossia la “Festa dell’albero”, in cui, oltre alla piantumazione di alberi a scuola, sono state collocate un centinaio di  piante di latifoglie e conifere. “Alunni e insegnanti della 5^A hanno raccolto i fondi e comprato diversi alberelli per poterli piantumare, mostrando maturità e sensibilità nei confronti dell’ambiente e del suo necessario rispetto – dice la Dirigente Scolastica, Pina Mandina – in accordo con quanto sostenuto dal presidente di Legambiente, Benigno Martinez circa l’intento di promuovere l’importanza del verde e del ruolo delle aree boschive per contrastare le emissioni di CO2, prevenire il rischio idrogeologico e la tutela della biodiversità, proprio in un territorio in cui da anni assistiamo ad incendi devastanti. E’ stata una bella mattinata, pregna anche di emozioni”. I docenti coinvolti sono stati Michele Scuderi, Francesco Gulino e Nicolò  La Sala. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: